Sabato 4 luglio, Alle ore 18.30 presso l’Auditorium (Piano IV) del Palazzo Italia ad Expo Milano 2015, Viviana Valastro, Responsabile dei progetti per i minori migranti di Save the Children Italia, interverrà  al convegno internazionale “Frontiera Mediterranea”, organizzato dalla Regione Sicilia, capofila della Conferenza delle Regioni, per promuovere, in un contesto globale come quello dell’Esposizione, il dibattito sui migranti in arrivo via mare in Europa.

L’intervento di Viviana Valastro farà il punto su chi sono i bambini e gli adolescenti che giungono via mare in Italia con i gruppi familiari o, come nella maggioranza dei casi, da soli, sulle motivazioni che gli hanno costretti ad abbandonare i loro paesi sconvolti da conflitti, violenze o povertà, e sulle loro aspirazioni per la costruzione di un futuro possibile in Europa.

 

Sarà questo uno dei contributi in un ampio dibattito moderato dal giornalista Gad Lerner, al quale parteciperanno tra gli altri il presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, con gli assessori Linda Vancheri (Attività Produttive), Bruno Caruso (Famiglia, Politiche Sociali, Lavorio), Antonio Purpura (Beni Culturali), il ministro delle Politiche Agricole Maurizio Martina, il Prefetto Mario Morcone, Capo Dipartimento per l’Immigrazione del del Ministero dell’Interno, il direttore europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, Santino Severoni, il vescovo di Mazzara del Vallo, monsignor Domenico Mogavero, e don Virginio Colmegna, della Caritas Ambrosiana.

 

Il programma completo del convegno è consultabile alla pagina: http://www.regioni.it/news/2015/07/01/expo-regioni-regione-siciliana-frontiera-mediterranea-in-programma-il-4-luglio-2015-a-milano-411178/

 

Save the Children è presente in Expo con un padiglione dedicato alla malnutrizione e alla mortalità infantile, dove una serie di istallazioni interattive e sensoriali consentono ai visitatori -bambini, adulti, famiglie –  di identificarsi con la vita di un bambino nato e vissuto in  contesti di povertà o emergenza e conoscerele dure e inaccettabili  condizioni dei tanti bambini che soffrono la malnutrizione in molte aree del mondo.

All’interno del Villaggio Save the Children è  possibile, in particolare,  conoscere e immedesimarsi – tra gli altri – nella storia di tre bambini che vivono nel continente africano:  Bayutu, 5 anni, che è nato in Etiopia o Alvira, 7 mesi, che vive in Mozambico o Mary, 18 mesi, della Liberia.

Per ulteriori informazioni:
Ufficio stampa Save the Children Italia
06-48070081-63;
www.savethechildren.it
ufficiostampa@savethechildren.org