Render villaggio save the children

 

Save the Children partecipa ad Expo 2015 perché il tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” è in linea con il forte impegno programmatico e di campaigning della Ong sul versante della nutrizione, in particolare del contrasto alla malnutrizione infantile, nell’ambito della campagna Every One, lanciata nel 2009 in Italia e nel mondo per contribuire a ridurre la mortalità infantile, la cui concausa principale è la malnutrizione fra i bambini 0-5 anni. Più di 6 milioni di bambini muoiono ogni anno per malattie curabili e prevenibili come una diarrea o una polmonite. Oltre 3 milioni di tali morti infantili sono correlate alla malnutrizione, problema che riguarda oltre 200 milioni di bambini al mondo.

 

Tutto ciò è inammissibile e bisogna fare molto più di quanto si sta facendo per fermare queste morti. Purtroppo infatti dobbiamo ammettere il parziale fallimento dei cosiddetti Obiettivi di Sviluppo del Millennio, 8 goal fissati nel 2000 da tutti i paesi del mondo, con l’obiettivo di azzerare o ridurre sensibilmente i grandi problemi che affliggono l’umanità proprio entro il 2015. Benché diminuita negli anni, la mortalità infantile riguarda ancora troppi neonati e bambini!